Carta d'identità elettronica (CIE) - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Anagrafe, Docum... - Documenti di id... - Carta d'identità elettronica (CIE)  

Carta d'identità elettronica (CIE)

 

DESCRIZIONE

La Carta d'Identità elettronica (CIE) è il documento di identità rilasciato dal Comune a tutti i cittadini residenti o, in casi eccezionali, ai soli dimoranti, purché residenti in altro Comune in Italia.

Per conoscere gli elementi tecnici e di sicurezza relativi al documento è possibile consultare il sito web della CIE, costantemente aggiornato: www.cartaidentita.interno.gov.it

Per i cittadini italiani, la CIE è documento equipollente al passaporto nei Paesi UE e in quelli dove vigono specifici accordi.

Al fine del rilascio, l'interessato deve pertanto dichiarare sotto la propria responsabilità di non trovarsi in alcuna delle condizioni ostative all'espatrio, di cui all'art. 3, lettere b), d), e), g) della legge n. 1185/1967.

In caso di cambio di residenza, la CIE resta pienamente valida e non va pertanto cambiata.

I maggiorenni potranno, inoltre, esprimere il consenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti.

 

MODALITA' DI RICHIESTA E RILASCIO

La CIE va richiesta, di norma, alla scadenza del precedente documento. In caso di furto o smarrimento è necessario presentare la denuncia sposta alle forze dell'ordine. Il cittadino deve presentarsi personalmente agli sportelli negli orari di apertura, non è necessaria alcuna prenotazione. Tuttavia si consiglia di prenotare online il proprio appuntamento  onde evitare lunghi tempi di attesa allo sportello. La carta viene prodotta dal Poligrafico dello Stato e viene recapitata a casa o presso altro indirizzo indicato dal cittadino in 6 giorni lavorativi.

Clicca qui per vedere il video tutorial che ti spiega come prenotare un appuntamento!

 

Clicca qui  per prenotare il tuo appuntamento!

 

COSA SERVE  PER IL RILASCIO

- una foto formato tessera conforme alle norme Icao (e quindi dovrà avere le stesse caratteristiche richieste per quelle utilizzate per il passaporto) e non anteriore ai sei mesi;

- il codice fiscale:

- la carta d'identità scaduta o deteriorata o la denuncia di smarrimento/furto della stessa;

- per i cittadini stranieri, oltre ai documenti già indicati, occorre anche il permesso di soggiorno valido oppure la ricevuta della domanda di rinnovo presentata entro 60 giorni dalla scadenza del permesso più copia del permesso scaduto.

 

MINORI ITALIANI

In caso di minori italiani, è sempre necessario l'assenso di entrambi i genitori o del tutore. L'assenso al rilascio della CIE valida per l'espatrio può anche essere reso mediante l'apposito modulo allegato , da presentare unitamente a copia di un documento di identità.

L'assenso non è necessario unicamente quando il genitore sia stato privato della responsabilità genitoriale o quando ciò sia espressamente disposto in una sentenza. In caso di mancato assenso di un genitore, l’altro può rivolgersi al giudice tutelare affinché disponga il rilascio della carta valida per l’espatrio.

In caso di primo documento di identità, il riconoscimento del minore dev'essere comunque fatto da entrambi i genitori e, in mancanza di uno di essi, da almeno un altro testimone fidefacente.

 

LA SCELTA RELATIVA ALLA DONAZIONE DEGLI ORGANI

Al momento del rilascio della CIE, l'operatore chiede a ogni cittadino maggiorenne se intende dare l'assenso alla donazione di organi e tessuti, al momento della morte. Si tratta di un'importante possibilità che è possibile esercitare in Comune esclusivamente al momento del rilascio della carta d'identità.

La legge garantisce la libertà di scelta : al momento del rilascio della Carta d’Identità, il cittadino ha tre opzioni: assenso, diniego o non esprimersi.

In ogni caso non esiste il silenzio assenso: se non c’è una dichiarazione di volontà resa in vita, in caso di morte celebrale verrà chiesto il parere ai familiari aventi diritto.

La scelta è inserita in tempo reale nel Sistema Informativo Trapianti (SIT), cioè la banca dati nazionale che registra in tempo reale la volontà dei cittadini ed è consultabile solo dal personale medico. Non sarà divulgata né riportata in alcun documento.

E’ possibile in qualsiasi momento modificare la propria scelta:

- recandosi presso l’AUSL;

- iscrivendosi all’AIDO;

- con una una dichiarazione di volontà scritta su un foglio che riporti nome, cognome, data e luogo di nascita, data e firma, da portare sempre con sé tra i documenti personali;

- al momento del rilascio di una nuova CIE.

In Comune è invece possibile unicamente revocare la scelta resa.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito del Centro Nazionale Trapianti www.trapianti.salute.gov.it .

 

L'UTILIZZO COME IDENTITA' DIGITALE

La CIE a può essere utilizzata per richiedere un’identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o come chiave d’accesso diretta ai servizi della pubblica amministrazione.

Per maggiori informazioni consultare l'apposita sezione sul sito della CIE.  

Importante : al momento della richiesta e nella busta contenente il documento il cittadino riceverà i codici PIN e PUK necessari per l'utilizzo della CIE come documento di identificazione digitale. E' importante conservare scrupolosamente i codici.

 

COSTO 

22,00 euro (di cui 16,79 sono diritti statali)

 

TEMPI DI RILASCIO  

La consegna della CIE avverrà entro sei giorni lavorativi presso l'indirizzo indicato dal cittadino al momento della richiesta, in quanto la stampa sarà effettuata a cura del Poligrafico dello Stato per tutti i Comuni

 

VALIDITA'

La CIE avrà la stessa validità della carta d'identità cartacea: tre anni fino ai 3 anni di età, cinque anni dai 3 ai 18 anni e dieci anni per i maggiorenni.

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dott.ssa  Virginia Nicoletti

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

R.D. n. 635 del 6/5/1940 artt. 288 - 294
 Legge n. 224 del 18/2/1963
 D.P.R. n. 1656 del 30/12/1965
 Legge n. 1185 del 21/1171967
 Legge n. 127 del 4/4/1977
 D.P.R. n. 649 del 6/8/1974
 Legge n. 39 del 28/2/1990 art. 6 
 Legge n. 127 del 15/5/1997
 Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008

Decreto Legge n. 70/2011
 Decreto Legge n. 1/2012
 Decreto Legge n. 5/2012

Decreto Legge n. 178/2015
 Decreto 23/12/2015

Decreto 25/05/2016

 

TIPO PROCEDIMENTO

Semplice

 

DOVE RECARSI  

Per qualsiasi informazione  sulla CIE contattare i seguenti numeri: 0545 986971 – 0545 986973 – 0545 986920 - 0545 986957