Incontri, musica e arte nei cimiteri monumentali con “musei a cielo aperto” - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Notizie - Incontri, musica e arte nei cimiteri monumentali con “musei a cielo aperto”  

Incontri, musica e arte nei cimiteri monumentali con “musei a cielo aperto”

Incontri-musica-e-arte-nei-cimiteri-monumentali-con-Musei-a-cielo-aperto_slidenews

Da domenica 27 maggio torna in Bassa Romagna la rassegna “Musei a cielo aperto. Cimiteri monumentali” con visite guidate, percorsi tematici, letture, teatro, poesia e musica. Dopo il successo di pubblico del 2016 con circa 800 presenze e del 2017 con 1.500 partecipanti, l’iniziativa quest’anno toccherà ben sei cimiteri del territorio: Fusignano, Lugo, Conselice, Bagnacavallo, Cassanigo di Cotignola e Massa Lombarda.

La rassegna è stata presentata in conferenza stampa venerdì 25 maggio nella Sala del consiglio della Rocca di Lugo. Per l’occasione erano presenti: l’assessora alla Cultura del Comune di Lugo  Anna Giulia Gallegati, la vicesindaco di Fusignano con delega alla Cultura Lorenza Pirazzoli, l’ assessore alla Cultura del Comune di Massa Lombarda Andrea Bruni, l’assessora alla Cultura del Comune di Conselice Raffaella Gasparri, l’assessore alla Cultura del Comune di Bagnacavallo Enrico Sama,  il presidente dell’associazione Storia e memoria della Bassa Romagna Paolo Gagliardi e il responsabile del circolo Anspi di Cassanigo di Cotignola Alfonso Nadiani.

“Siamo felici di far parte quest’anno di questa interessante iniziativa che darà l’opportunità ai cittadini di conoscere la nostra storia - ha spiegato Lorenza Pirazzoli  -. Durante la rassegna saranno aperte alcune chiese e cappelle che si solito sono chiuse, dando così la possibilità a tutti di visitarle”.

“Musei a cielo aperto è un’iniziativa molto bella che valorizza le nostre città e coinvolge le diverse realtà del nostro territorio - ha dichiarato Anna Giulia Gallegati  -. A caratterizzare questa iniziativa sono i luoghi che fanno da cornice ai tanti appuntamenti con musica e letture, ovvero i cimiteri monumentali, luoghi affascinanti che racchiudono la nostra storia”.

“Partecipare a Musei a cielo aperto ci rende molto soddisfatti - ha aggiunto Raffaella Gasparri  - Pensiamo che questa iniziativa sarà molto apprezzata perché permetterà di valorizzare alcuni simboli di Conselice”.

“La scorsa edizione della rassegna è stata positiva e con una partecipazione molto attiva da parte dei cittadini - è il commento di Enrico Sama  -. Per questo sono contento che i Comuni che partecipano a questa iniziativa che permette di valorizzare la nostra storia locale siano diventati sei”.

“L’esperienza dell’anno scorso è stata molto entusiasmante e il nostro obiettivo è proseguire su questa strada - ha dichiarato Andrea Bruni  -. Un pregio di Musei a cielo aperto è che riesce a coinvolgere l’intera cittadinanza e questa è una cosa meravigliosa”.

La rassegna ha l’obiettivo di far conoscere i cimiteri locali per costruire una memoria diffusa e condivisa di un territorio attraverso la sua storia, la sua cultura e la sua arte. Particolare attenzione è stata posta quest’anno al coinvolgimento diretto di associazioni, studiosi e appassionati locali per fare in modo che ogni singolo territorio raccontasse se stesso.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse