Lotta biologica nel verde pubblico - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Notizie - Lotta biologica nel verde pubblico  

Lotta biologica nel verde pubblico

!IMG-7760

Tra i primi Comuni su scala regionale, Conselice si adegua al protocollo nazionale che vieta l'uso di trattamenti chimici nelle aree verdi frequentate dalla popolazione, sostituiti da insetti utili nel contrasto e la diffusione di insetti nocivi per le piante. Ieri i primi lanci di coccinelle e antocoridi in via Portovenere con piccoli box appesi agli alberi ben individuabili ed il controllo e monitoraggio della ditta SIREB, affidataria nella difesa fitosanitaria del verde pubblico. Si ricorda che gli insetti utilizzati in questa sperimentazione non costituiscono un pericolo per la salute delle persone e degli animali. In questo caso si è in presenza di larve di coccinella  che, a differenza di quelle di numerosi altri insetti, non si nutrono di vegetali e quindi non danneggiano le piante coltivate: anzi, essendo carnivore , si cibano proprio di una grande quantità di larve di insetti che si rivelerebbero nocivi per le colture. Le coccinelle non portano quindi solo fortuna nel nostro immaginario, ma tengono anche lontano dalle piante gli afidi , che sono dei particolari parassiti che spesso colpiscono gli ospiti del giardino: quindi le coccinelle possono definirsi dei veri e propri antiparassitari naturali . Accanto a questa nuova campagna di contrasto biologico, prosegue il monitoraggio di tutte le aree verdi e la ditta SIREB comunica che “dal controllo effettuato a fine maggio, nei parchi comunali non sono stati rinvenuti esemplari di zecca, a conferma di un fenomeno del tutto occasionale, a seguito della elevata circolazione di animali. In particolare i gatti, che spaziano tra diverse aree e possono raccogliere zecche e disperderle in parchi e giardini di scuole, ma anche altri mammiferi ed uccelli”.

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse