Torna il Premio Giovanna Righini Ricci dedicato alla letteratura per ragazzi - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Notizie - Torna il Premio Giovanna Righini Ricci dedicato alla letteratura per ragazzi  

Torna il Premio Giovanna Righini Ricci dedicato alla letteratura per ragazzi

Premio-Righini-Ricci-2018-2019

È aperto il bando per la XIII edizione del premio di letteratura per ragazzi “Giovanna Righini Ricci”, aperto agli scrittori italiani e stranieri autori di un romanzo o di una raccolta di racconti inediti per ragazzi tra gli 11 e i 15 anni. 

Le opere dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2018.  La commissione giudicatrice - costituita da rappresentanti del mondo della cultura, delle biblioteche e della scuola - segnalerà alla giuria ragazzi dell'istituto comprensivo di Conselice (composta dalle classi seconde della scuola secondaria di primo grado) le opere finaliste per la scelta di quella da premiare. 

All'opera vincitrice sarà assegnato un premio di 3mila euro.  Il bando integrale è consultabile cliccando qui . Le opere vincitrici delle precedenti edizioni sono state diffuse in scuole, librerie, biblioteche. 

Il premio è indetto dal Comune di Conselice e si avvale del patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, dell'Ufficio scolastico regionale per l'Emilia-Romagna, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Ravenna, dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna, del Centro per il libro e la lettura (Cepell). 

Per ulteriori informazioni , contattare la biblioteca comunale “Giovanna Righini Ricci” al numero 0545 986930/28, email righiniricci@sbn.provincia.ra.it  

 

Giovanna Righini Ricci  (Lugo 1933 - Bologna 1993) è stata un’educatrice e scrittrice di larga fama, in particolare in ambito scolastico, e ha dato un significativo contributo nel processo di formazione degli adolescenti attraverso una intensa attività di insegnante, varie pubblicazioni a carattere didattico e psicopedagogico, e numerosi romanzi per ragazzi. Tutte le sue opere sono disponibili presso la biblioteca comunale a lei intitolata a Conselice, dove si possono trovare anche informazioni, valutazioni, ricordi sulla scrittrice.

Quella di quest’anno è la prima edizione del premio dopo la morte dell’ingegnere Ido Righini, marito della scrittrice, nonché promotore e mecenate del concorso fino alla scorsa edizione.