2.000.000 euro dalla Provincia per l'adeguamento della Selice - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - 2.000.000 euro dalla Provincia per l'adeguamento della Selice  

2.000.000 euro dalla Provincia per l'adeguamento della Selice

 

Dettaglio-della-Selice

La giunta provinciale ha approvato il progetto definitivo del primo lotto dei lavori di allargamento e adeguamento dell’ex statale Selice lungo il tratto Massa Lombarda – Ponte Rosso per un importo di due milioni di euro. La strada provinciale “Selice-Montanara” ha inizio dalla strada statale Adriatica in località Ponte della Bastia e termina in prossimità dell’innesto sulla San Vitale. La Selice attraversa i centri abitati di Lavezzola e di Conselice. “Il progetto appena approvato – spiega l’assessore provinciale ai lavori pubblici e viabilità Eugenio Fusignani – prevede che la carreggiata, dagli attuali  sei - sette metri di larghezza sia portata allo standard di legge di nove metri e mezzo (2 corsie di marcia da 3,50 metri ciascuna e 2 banchine pavimentate da 1,25 metri ciascuna). Dal momento che in sinistra, procedendo dalla San Vitale verso Conselice, si trovano alcune case abitate con corti e giardini, è stato deciso di effettuare l’allargamento in destra, spostando il Canale Zaniolo e realizzando quindi, nel contempo, una ampia banca erbosa circa  un metro al di sotto del piano viabile”. La banca dovrà garantire la possibilità di effettuare la manutenzione del Canale Zaniolo senza dovere interrompere il traffico sulla strada provinciale, come avviene ora con considerevoli problemi e disagi. Inoltre servirà a rendere più stabili le sponde del canale che, sollecitate dall’intenso traffico, tendono ad abbassarsi o addirittura a franare in numerosi punti. L’allargamento della strada è previsto completamente lato canale, così da lasciare inalterate le proprietà dei frontisti sul lato opposto, lungo il quale si trovano cortili e giardini sul ciglio stradale. Il corpo stradale sarà realizzato con materiale pregiato mentre per la banca lato canale e per il nuovo argine dello Scolo Zaniolo,  sarà utilizzata parte del materiale di scavo proveniente dallo spostamento del canale e del relativo argine. In corrispondenza di  due punti, per i quali lo spostamento del canale avrebbe interferito con l’esistente accesso alla strada da parte dei frontisti in destra, si è optato per il tombamento, per un tratto di circa 50 metri, prevedendo un ampio manufatto in acciaio. “L’intervento previsto è la prosecuzione di quello in fase di esecuzione da parte della Provincia di Bologna che, dopo una rotatoria, ritorna in sede dell’attuale strada proprio in corrispondenza del punto di inizio del nostro progetto. “Si tratta del primo di tre lotti per un impegno finanziario complessivo, nel triennio, di oltre tredici milioni di euro – conclude Fusignani – che conferiranno alla Selice il livello di sicurezza adeguato a un asse viario tanto importante e strategico per lo sviluppo del territorio provinciale”.