Al via i lavori del cantiere in via Gardizza a Conselice - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Al via i lavori del cantiere in via Gardizza a Conselice  

Al via i lavori del cantiere in via Gardizza a Conselice

strada-ravenna

Sono partiti in questi giorni i lavori delle squadre di Hera sulla rete idrica sulla Strada Provinciale 59 Gardizza. L’intervento consiste nello spostamento di circa 1.300 mt della rete di acquedotto industriale interferente con i lavori di sistemazione della strada da parte della Provincia, nella posa di circa 2.500 metri di acquedotto civile per l’interconnessione delle reti e nella realizzazione di nuovi tratti di rete fognaria.

 

Gli interventi Hera su acqua e fognatura: un cantiere da 490mila euro di investimenti

Le tubazioni che verranno posate si inseriscono in un’ottica di rinnovo e potenziamento delle reti esistenti e costituiscono un ulteriore tassello nell’interconnessione delle reti a livello sovra-comunale: tutto questo per migliorare ulteriormente la continuità del servizio nella rete di Conselice, Lavezzola e frazioni limitrofe.

Una parte dei lavori è realizzata mediante una tecnica sotterranea “senza scavo”  denominata Toc,  meno impattante per i cittadini e per la quale Hera ha sviluppato grande esperienza. Nello specifico, questa tecnica innovativa viene utilizzata negli attraversamenti di due canali di competenza della Bonifica Romagna Occidentale e uno del Consorzio Canale dei Mulini di Imola. Si sottolinea la fattiva collaborazione dei due Enti sopracitati e di Snam, interessata da nuovo attraversamento in prossimità della SP 610 Selice.

I lavori procederanno in base alle esigenze e alle tempistiche del cantiere della Provincia, che prevede la divisione degli interventi in due lotti per permettere l’accesso dei mezzi pesanti allo stabilimento industriale dell’Unigrà.

Il costo complessivo degli interventi sulle reti acqua e fognarie durante i lavori di riqualificazione della via Gardizza ammonta a quasi 490 mila euro , di cui oltre 330 mila finanziati da Hera e 157mila a carico della Provincia.

 

La posa dei cavi in fibra ottica: un’opera importante per rendere Conselice sempre più smart

Il cantiere di via Gardizza prevede anche la posa dei cavi in fibra ottica, progetto che è il frutto della sinergia fra Comune di Conselice, Lepida, Unigrà e Provincia e che permetterà di mettere in posa infrastrutture per l’utilizzo della banda larga nelle comunicazioni telematiche. Così tutte le aziende presenti lungo la linea e che ne faranno richiesta potranno interconnettersi alla banda larga; inoltre grazie a questa dorsale in un secondo momento si potranno ampliare le infrastrutture per la stesura di altra fibra ottica. Nel dettaglio, il collegamento partirà dal punto già presente in via Cooperazione, poi si snoderà dal semaforo via Selice fino all’intersezione con via Gardizza; da qui, in contemporanea con i lavori di sistemazione di via Gardizza, proseguiranno per tutta la via fino all'incrocio coni via Bastia.

Questa sinergia fra enti e la contemporaneità dei lavori permetteranno non solo di realizzare un’opera più completa al servizio della collettività, ma anche minori costi: la spesa finale per la realizzazione dell’intervento sarà infatti di 110 mila  euro anziché i 150 mila  preventivati nel progetto parziale presentato qualche anno fa, con un risparmio di oltre il 25% dell’importo iniziale.

I finanziamenti saranno così ripartiti: 60 mila a carico di Unigra, 20 mila di Lepida e 30 mila del Comune di Conselice.

 

“In questi mesi abbiamo lavorato in stretta relazione con gli Enti, con Hera, con Lepida e con Unigrà per la realizzazione di servizi di primaria importanza, in concomitanza con i lavori di allargamento e messa in sicurezza della Strada Provinciale Gardizza – commenta il sindaco, Paola Pula -. La rete idrica civile viene così potenziata attraverso questo intervento che costituisce un anello per una maggiore sicurezza nella distribuzione dell'acqua verso Giovecca, Frascata e per Lavezzola; la posa del cavidotto per la fibra ottica lungo tutto il tratto della strada permetterà di avere un accesso veloce alla Rete dati ed è propedeutico a ulteriori sviluppi lungo la Bastia e per la infrastrutturazione digitale della Bassa Romagna”.