Alan Tamburini racconta le Storie della Sabbia - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Alan Tamburini racconta le Storie della Sabbia  

Alan Tamburini racconta le Storie della Sabbia

 

uno-scatto-del-fotografo-ferrarese

Nella galleria ArteIncontro di piazza Foresti si inaugura domani sera, alle 20,30, “Le storie della sabbia”, la mostra fotografica diAlan Tamburini che resterà aperta al pubblico fino al 26 luglio. Realizzata fra il 2002 e il 2006, la mostra propone in 19 scatti l’universo racchiuso nella sabbia, che cambia di forma, di aspetto e di tonalità cromatica e che in questo continuo mutamento trova la vera natura del suo essere. La sabbia, mutevole al punto che è volatile al vento, liquida come l’acqua, abrasiva come il fuoco, modellabile come la terra e si può presentare in infinite situazioni, infinite percezioni e suscitare infinite sensazioni. Le foto che compongono la mostra sono state realizzate interamente in pellicola e senza alcun intervento di fotoritocco digitale in post produzione. La mostra accompagna gli appuntamenti dell’estate conselicese ed anticipa i mercatini dell’artigianato, i concerti musicali dei giovedì sera di luglio, organizzati dall’Amministrazione comunale con il supporto dello Studio Tavalazzi di Argenta

uno-scatto-del-fotografo-ferrarese

Nato ad Argenta nel ’74, Alan Tamburini inizia a fotografare, quasi per gioco, a 19 anni, ottenendo poco dopo i primi riconoscimenti in concorsi fotografici nazionali. Dopo essersi iscritto al Corso di Laurea in “Tecnologie della Comunicazione Audiovisiva e Multimediale” presso l’ Università degli Studi di Ferrara e aderito alla FIAP (Federation International de l’Art Photographique, realizza la sua prima mostra fotografica personale, nel 2006, al Fantini Club di Cervia (RA) ed a Ferrara in occasione del Ferrara Balloons Festival. Nello stesso anno partecipa al progetto multietnico “Girogiromondo” realizzando l’omonimo libro fotografico che documenta l’integrazione multietnica nel territorio locale. Alcune foto del progetto vengono inserite anche nel volume nazionale “Immagini e immaginario della sicurezza nelle città italiane”. Nel 2007 espone come autore all’interno della mostra “Confine aperto. Aspetti della creatività contemporanea” organiz­zata dall’ENDAS Emilia Romagna. Ha un suo sito dove poter approfondire la conoscenza del suo lavoro creativo:http://www.photographicamente.it