Due progetti per raccontarsi in diretta - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Due progetti per raccontarsi in diretta  

Due progetti per raccontarsi in diretta

 

la-locandina-dei-progetti

Carta e videocamera per raccontare coi propri occhi il loro territorio, cercando un punto di vista che appaghi la loro originalità. Sono queste le motivazioni dei progetti che i ragazzi del Punto Giovani di Lavezzola presentano sabato pomeriggio, alle ore 15,30, nelle sale della biblioteca comunale locale. Sul tavolo una vera e propria story board, che parte da esperienze realmente accadute ai ragazzi, ma che prosegue su una cifra filmica più adatta alla loro espressività. Fare cinema per alcuni di loro non è più una novità. Infatti tra i protagonisti di questo progetto ci sono alcuni attori che lo scorso anno hanno partecipato al cortometraggio «Viaggi di parole segrete» prodotto dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo. Diverso però è l’approccio: allora si ricostruiva il clima delle vicende partigiane accadute nel territorio conselicese, ora si parla di loro e delle loro storie. Accanto al filmato nascerà un foglio che racconterà periodicamente i sogni e le emozioni di questi ragazzi con il linguaggio che gli è più tipico. Il giornale avrà una diffusione locale e coinvolgerà le famiglie e i luoghi pubblici di Lavezzola. Il Punto Giovani, aperto da quasi due anni fa dall’Amministrazione Comunale si sta sempre di più caratterizzando come uno spazio di scambio delle esperienze giovanili locali ed è assiduamente frequentato da oltre una ventina di ragazzi e ragazze molto giovani che hanno saputo mescolarsi senza troppe difficoltà. Gli spazi utilizzati sono quella della biblioteca comunale che per tre volte la settimana, il martedì ed il giovedì dalle 16,30 alle 19, si trasforma in spazi di laboratorio, gestiti da due operatori della cooperativa sociale La Giraffa.