I primi cento anni di Francesca - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - I primi cento anni di Francesca  

I primi cento anni di Francesca

 

I-fiori-del-Sindaco-Maurizio-Filipucci-alla-neocentenaria

Pranzo al ristorante, ieri pomeriggio, per Francesca Anastasio, che festeggia così il traguardo dei cent’anni, assieme alla sorella Santa, la nipote Angela, il Sindaco Maurizio Filipucci e Don Pietro Mongardi. Di origine calabrese, la neocentenaria è approdata a Conselice nel lontano 1939, dopo aver sposato il conselicese Bruno Verlicchi, mandato dal regime fascista al confino nella sua città d’origine, Polistena, a poche decine di chilometri da Reggio Calabria. Ancora particolarmente vivace ed in ottime condizioni fisiche, Francesca rimase vedova a poche settimane dalla liberazione, quando Bruno, dopo essere entrato a far parte del movimento partigiano, fu colpito mortalmente da una granata, mentre era nella caserma dei carabinieri di Riolo Terme. Da allora non ha più voluto ricrearsi una famiglia ed è rimasta a Conselice in compagnia della sorella Santa. Oggi a curarla e ad accudirla ci pensa la nipote Angela che ci spiega come «la zia sia ancora autosufficiente ed in grado di svolgere le mansioni domestiche più leggere». Per il resto passa il suo tempo tra il giardino ed i programmi televisivi del pomeriggio, non dimenticando ancora nulla della sua storia con Bruno, di quando decisero di ritornare a Conselice dove lui ricominciò il suo lavoro di muratore, mentre lei si impiegò come ortofrutticola in agricoltura. La sua vita per parecchi anni si è avvolta nel ricordo di quei giorni avventurosi passati con quel conselicese conosciuto giovanissima a Polistena e di quella chiesa che ospitò il loro matrimonio nel lontano 1935. Non è la sola ad aver superato questo ambito traguardo. Dopo la recente scomparsa di Gino Costa con i suoi 101 anni, di Maria Rizzo con i suoi 103 anni, resiste in vetta la lavezzolese Emilia Dirani con i suoi 105 anni ancora ben portati.