L'incontro del decennale con Bourgoin - Jallieu - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - L'incontro del decennale con Bourgoin - Jallieu  

L'incontro del decennale con Bourgoin - Jallieu

 

i-due-Sindaci-scoprono-la-targa-del-parco-comunale

Sala decisamente piena, questa mattina nel teatro comunale, per festeggiare il ricco e positivo incontro tra Bourgoin – Jallieu e Conselice, fatto di lunghi scambi culturali. La cerimonia ha voluto ricordare la firma del patto di gemellaggio, siglato il 25 ottobre del 1996. Accanto alla delegazione transalpina, composta da oltre cinquanta cittadini di Bourgoin – Jallieu, erano presenti le delegazioni delle altre cittadine europee con cui Conselice intrattiene rapporti di amicizia. Per Bitritto (BA) e Letenye (H) erano presenti i due Sindaci, rispettivamente Vito Lucarelli e Bela Halmi, mentre per la cittadina serba di Velika Plana era presente il Vicesindaco Miodrag Škorić. Dopo il coro dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo che hanno cantato i due inni nazionali il Sindaco Maurizio Filipucci ha sottolineato come nonostante che: «In questi anni gli amministratori si siano succeduti, il legame di amicizia costruito da questo gemellaggio, sia rimasto forte fra le persone, le famiglie e gli scambi giovanili, permettendo così lo scambio di conoscenze e la formazione di solidi rapporti. Popoli di culture diverse si confrontano in tutti gli aspetti della vita e scoprono di essere più simili di quanto immaginano e di avere, spesso, gli stessi ideali,pur provenendo da realtà a volte tanto lontane». All’intervento del Sindaco conselicese ha fatto da contrappunto il saluto del sindaco bwerjallien Alain Cottalorda, che ha reso un omaggio particolare a Pierre Cochard, direttore della scuola il Santo Joseph a Bourgoin-Jallieu, pioniere con l’insegnante di francese conselicese, Maria Nocenti di questa bella avventura. Poi ha concluso, ricordando la tradizionale sagra conselicese del ranocchio, assicurando il suo impegno nel voler importare in Francia questa festa e questa singolare gastronomia, proponendo un vero e proprio«concorso di rane» fra le due città gemelle. Dopo gli altri interventi delle due Presidenti dei due comitati di gemellaggio, Annalisa Ricci Maccarini e Anne Marie Martin, la cerimonia è proseguita al parco comunale a cui è stato dato il nome della cittadina francese.