La 12° variante al PRG è già esecutiva, più complesso il percorso della 11° in via di approvazione - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - La 12° variante al PRG è già esecutiva, più complesso il percorso della 11° in via di approvazione  

La 12° variante al PRG è già esecutiva, più complesso il percorso della 11° in via di approvazione

 

Conselice-veduta-da-via-Aldo-Moro

Approvata definitivamente dal Consiglio Comunale la 12° variante al piano regolatore. Dall’Amministrazione provinciale non è pervenuta nessuna osservazione e dopo il voto favorevole della maggioranza e le astensioni delle minoranze, la variante è stata depositata in segreteria e sarà pubblicata per 30 giorni nel Bollettino Ufficiale della Regione.  Più complesso il percorso della 11° variante che verrà sottoposta all’approvazione definitiva nei prossimi mesi, dopo aver risposto alle deduzioni espresse dall’Amministrazione provinciale. Con queste due ultime varianti adottate in primavera, le procedure per insediamenti a basso livello inquinante saranno più semplici, grazie ad una ricognizione sistematica della rete fognaria comunale e della sua capacità depurativa. Per gli altri insediamenti con un carico inquinante più pesante sarà necessario stabilire, in fase di progettazione, un accordo diretto per la depurazione tra l’azienda ed Hera. Inoltre nella variante si delinea meglio la maglia delle norme di edificazione, aumentando la disponibilità di parcheggi nei nuovi insediamenti residenziali e ponendo dei limiti di qualità abitativa nelle zone agricole. In campagna non sarà più possibile realizzare da un edificio dismesso un numero elevato di alloggi, con le inevitabili ripercussioni sul tessuto sociale e dei servizi. Per la parte residenziale, la variante migliora le aree pertinenziali ed aumenta la disponibilità di parcheggio nelle nuove zone abitative, aumentando il calcolo da 1 mq ad 1,5 ogni 10 mc. “Queste varianti al P.R.G. ci pongono di fronte a problematiche nuove, come l’interesse che le imprese immobiliari stanno avendo per il nostro territorio e dall’altro c’è un problema di riordino e sostenibilità dello sviluppo, che va governato con l’aggiornamento delle norme ed il buonsenso – ci dice il vice Sindaco Stefano Andraghetti – per tutti saranno più semplici e chiare le procedure per insediare un attività a Conselice, mentre sul versante immobiliare oltre a migliorare gli standard di qualità urbana, come l’aumento di parcheggi, si disciplina meglio lo sviluppo delle campagne per evitare un insostenibile inurbamento”. Nella variante si individua una nuova rotonda sulla Selice, a nord del capoluogo che permette di definire un intero comparto produttivo e commerciale, oltre a sbloccare la viabilità interna di un intero quartiere. Per gli abitanti di via Don Minzoni e via Puccini e di tutte le strade laterali sarà possibile così accedere direttamente alla Selice, senza dover obbligatoriamente passare dal centro storico. “Questo intervento – conclude Andraghetti – perrmetterà la delocalizzazione di due impianti produttivi attualmente collocati dentro i centri storici di Lavezzola e Conselice e delinea in modo chiaro i nuovi accessi a nord del capoluogo”. Con lo stesso proposito, a Lavezzola nasce una nuova area residenziale che permetterà di ricucire la rete di strade interne a nord di via Bisa.