Torna «A scuola a piedi con un amico» - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Torna «A scuola a piedi con un amico»  

Torna «A scuola a piedi con un amico»

 

Un-momento-di-animazione-a-Conselice-in-attesa-di-entrare-a-scuola

Terza edizione di «A scuola a piedi con un amico», collegata al progetto internazionale «I walk to school» . Dal prossimo 2 maggio e per tutta la settimana i bambini e i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado di Conselice e Lavezzola potranno raggiungere i propri plessi scolastici attraverso percorsi pedonali in assoluta sicurezza. Grazie all’aiuto fornito dal gruppo locale di Protezione civile e dal contributo del Corpo dei vigili sono stati messi a punto «percorsi sicuri», con luoghi di raccolta da dove i ragazzi potranno raggiungere i propri edifici scolastici accompagnati dai volontari e dai genitori che aderiranno alla iniziativa. Come per gli anni precedenti sono stati individuati sei punti di raccolta: tre nel capoluogo e tre a Lavezzola. Sono state scelte aree adibite a parcheggi così da rendere più agevole e sicuro il trasporto diretto da parte delle famiglie A Lavezzola ci si potrà incontrare in piazza Caduti, all’entrata del Parco comunale e di fronte all’edificio del Consorzio Agrario all’incrocio tra via Bastia e via Rinascita. A Conselice si replica con una postazione in piazza Foresti, una seconda in piazza Libertà di Stampa (ex bacino) ed una terza nell’area antistante il vecchio ospedale, all’incrocio tra via Selice vecchia e via Dante. Da qui la comitiva dei ragazzi coordinati dai volontari raggiungerà, alle 7,55, il proprio edificio scolastico che rimarrà interdetto al traffico automobilistico per l’intera settimana negli orari di apertura e chiusura delle lezioni scolastiche.

Un-momento-di-animazione-a-Lavezzola-in-attesa-di-entrare-a-scuola

Accanto a momenti di animazione per rendere l’attesa più gradevole, a coloro che seguiranno l’iniziativa dell’Amministrazione comunale per l’intera settimana sarà dato un gagdet per  ricordo. In una rilevazione fatta dall’ufficio istruzione del Comune, la preoccupazione maggiore dei genitori sulla mobilità dei propri figli restano i rischi derivanti dal traffico automobilistico. Normalmente sono loro ad accompagnare i propri figli a scuola utilizzando l’automobile, ma sono costretti a non aspettare con loro il suono della campanella. Un terzo della popolazione scolastica va a scuola da sola utilizzando il trasporto comunale e la bicicletta e tutti sono concordi nell’individuare percorsi più protetti dall’andamento bizzarro del traffico automobilistico mattutino.
Nelle foto: due momenti di animazione a Conselice e a Lavezzola, prima di entrare a scuola