Un atleta romagnolo vince la Coppa del Presidente - Comune di Conselice

Skip to main content
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Un atleta romagnolo vince la Coppa del Presidente  

Un atleta romagnolo vince la Coppa del Presidente

 

Il-vincitore-della-Coppa-del-Presidente-sul-podio

Ad un romagnolo va la prima coppa, quella del Presidente, che ha aperto ieri la 39 edizione dei campionati europei di tiro a elica. A conquistarla è stato Paolo Golfari seguito da Roberto Proietti, pluricampione mondiale e da Fabio Sangiorgi, uno dei tiratiori più promettenti. Primo dei non italiani, l’inglese Mark Iddom giunto al quinto posto. Per il campione di San Michele di Ravenna questo successo casalingo si aggiunge ad una serie di risultati che l’ha visto vincere singolarmente e con la nazionale la coppa del mondo, riispettivamente nel 2000 e nel 2001. Intanto la macchina organizzativa del tiro a volo gira ormai a pieno ritmo, con l’intero impianto affollato di spettatori e  atleti. Da domani mattina il via alla due giorni del campionato europeo con in pole position diversi atleti pluridecorati e diversi outsiders, che potrebbero fare la differenza in una specialità tra le più difficili come l’elica. Il meccanismo di questa disciplina è semplice: l’atleta deve colpire una piccola elica da cui si sgancia un testimone che deve cadere all’interno di un perimetro antistante la posizione di tiro. Ogni colpo riuscito è un punto che va a sommarsi con le eliche colpite in precedenza. Sui sei campi È probabile che a farla da padroni saranno ancora una volta gli italiani che sono giunti in massa a questo campionato. Nel giro delle medaglie finali a farla da padroni saranno ancora una volta gli italiani con una delegazione di trecento atleti. Tra i probabili vincitori, Giancarlo Serra e Roberto Proietti per il loro valore di campioni mondiali, Fabrizio Satolli considerato tra i primi cinque in finale, Valerio Grazini, un ragazzo romano che si è già aggiudicato il torneo «Grand’Italia» ed una prova del mondiale in corso. Tra gli outsiders i due fratelli Cicognani, Remo e Riccardo, che hanno tutte le condizioni per arrivare in finale. Tra gli stranieri, nomi come l’inglese Brad Davis, i portoghesi Acevedo Costa e Manuel Silva, il neozelandese Cole Brown. Ma per ora chi sta dimostrando di avere il vento a favore sono solo l’inglese Mark Iddom e Howard Batt. Da domani mattina le prime eliminazioni