Un confronto per crescere in solidarietà - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Un confronto per crescere in solidarietà  

Un confronto per crescere in solidarietà

 

Un-momento-dell-acute-incontro

Tre ore per confrontarsi pubblicamente e mettere a punto i percorsi comuni dei gruppi di volontariato sociale che agiscono da dieci anni sul territorio e che sono un «fiore all’occhiello», come ha sottolineato il Sindaco nel suo saluto, a cui l’Amministrazione non vuole rinunciare. E questo quanto è accaduto nell’incontro di lunedì scorso tra l’Amministrazione e i gruppi di volontariato sociale per riflettere sulla strategia di crescita di queste realtà, a fronte di una situazione che vede ormai il 10% della popolazione coinvolta nelle azioni dei gruppi di volontariato sociale ed un nocciolo duro di attivisti attestato sul 4%. “Il nostro impegno è quello di favorire questo mondo anche nelle situazioni più difficili come quelle in cui ci troviamo ora – sottolinea Maurizio Filipucci – per questo abbiamo bisogno di metterlo in rete per accrescerne la visibilità, il suo potenziale concreto e la sua efficacia”. A Confronto sette gruppi di volontariato tra cui gli alpini, il Centro sociale M. Salami di Lavezzola, e i gruppi che da tempo curano il verde pubblico e l’apertura di uno sportello in Comune per organizzare gli interventi del trasporto sociale. Accanto le sigle di Avis, di Caritas e dell’Istituto Oncologico Romagnolo che localmente promuovono iniziative solidali come la raccolta di fondi per la ricerca, la donazione di sangue con un oltre trecentocinquanta donatori effettivi ed organizzano i primi interventi verso le situazioni più deboli che a Conselice si manifestano. Sullo sfondo di queste attività ormai consolidate un giro di risorse tutt’altro che marginale. Si pensi che solo da Lavezzola sono partiti oltre 60 mila euro a favore del nuovo centro oncologico di Meldola, che i donatori effettivi che si presentano nella seconda e quarta settimana di ogni mese nell’ospedale di Conselice superano i trecentocinquanta oltre a nuovi progetti di solidarietà che si stanno sviluppando verso realtà esterne ed interne al territorio conselicese.