Una "casa dell'acqua" a Lavezzola - Comune di Conselice

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Tutte le news - Una "casa dell'acqua" a Lavezzola  

Una "casa dell'acqua" a Lavezzola

 

Casa_dellAcqua

Il Natale porterà a Lavezzola acqua nuova e di buona qualità racchiusa in una «casa dell'acqua» decorata dallo scenografo Gino Pellegrini, posizionata all'incrocio di Largo Olindo Guerrini e via Bastia, a disposizione di quanti vorranno utilizzarla per le proprie tavole.

Il prossimo 23 dicembre alle ore 10.30 sarà inaugurata con una semplice cerimonia dove alle scolaresche invitate ed ai cittadini presenti Adriatica Acque distribuirà borracce e bottiglie di vetro dedicate. Il progetto voluto con determinazione dall'Amministrazione Comunale è stato realizzato da Adriatica Acque in collaborazione con HERA ed ha trovato buone orecchie in Coop Adriatica che ne ha realizzato un'altra con le stesse modalità di utilizzo a pochi passi dal nuovo centro commerciale di via Bedeschi, aperto lo scorso settembre. Il successo è stato immediato. Nel giro di poco più di due mesi la Casa dell'acqua di Conselice ha erogato 50 mila litri di acqua provenienti dalla rete di HERA, di cui oltre 10 mila litri frizzante con un risparmio per le famiglie attestato oltre diecimila euro e trentamila bottiglie di plastica in meno per l'ambiente. . Le nuove “Case dell’acqua” del territorio conselicese erogano acqua naturale e frizzante fresca e di qualità, grazie alle centinaia di analisi giornaliere effettuate sull’acquedotto dai gestori del servizio idrico. La naturale viene distribuita gratuitamente, mentre per il litro frizzante il costo è di 5 centesimi al litro. L'operazione è firmata da Adriatica Acqua una piccola società di HERA specializzata nell'erogazione di impianti di acqua refrigerata, allacciate direttamente alla rete idrica. La giovane società riminese ha alle spalle una quarantina di installazioni pubbliche in diverse località, oltre ad una rete di erogatori distribuiti all'interno di mense pubbliche ed ai tanti uffici e sportelli di HERA. Per la task force di Adriatica Acque il 2012 si presenta pieno di richieste per tutto il territorio regionale su cui opera HERA. Mentre il 2011 si chiude per l'Amministrazione Comunale con il recupero di un antica e solida tradizione di fontana pubblica - che parte dall'unità italiana ed attraversa tutto il novecento - con una nuova una veste tecnologica, ma in grado di recuperare, all'interno delle proprie comunità altri luoghi di socializzazione e di incontro, come accadeva nei secoli scorsi.